BioMonitoraggi

Articoli

12/12/2015

Presentato un modello predittivo per la presenza di una specie dell’Allegato II della Direttiva Habitat


Buxbaumia viridis è un muschio raro che ha una distribuzione sporadica in habitat montani dell'emisfero boreale, dall'Asia sud orientale al Nord America occidentale. In Europa è elencata in numerose Red List nazionali e la specie è compresa nell'Allegato II della Direttiva Habitat. Pertanto, essendo specie di interesse comunitario, la sua conservazione richiederebbe la designazione di Zone Speciali di Conservazione (ZSC). E’ una specie che preferisce legno in avanzato stato di decomposizione in boschi freschi e umidi.

La presenza di Buxbaumia viridis in Alto Adige era quasi completamente sconosciuta, essendo questa basata su tre soli dati storici. Nell’ambito del progetto "Valutazione dell’integrità degli ambienti forestali altoatesini mediante l’analisi delle briofite", finanziato dalla Provincia Autonoma di Bolzano (Ripartizione Diritto allo studio, Università e Ricerca scientifica), è stato condotto uno studio specifico per aggiornare la distribuzione della specie in provincia e studiarne l’ecologia. Il lavoro ha permesso di accertare la presenza della specie in 14 siti identificandone anche la sua nicchia ecologica. La distribuzione della specie in provincia, limitata ai boschi di conifere (prevalentemente peccete), è determinata dalla piovosità nel sito, l’esposizione, la canopy forestale e la quantità di legno morto. In particolare, la probabilità di trovare la specie in boschi con meno di 10 m3/ha di legno morto è molto bassa (intorno al 5 %), mentre se questa supera i 30 m3/ha la probabilità sale a oltre il 60 %. Questo risultato conferma che la specie può essere utilizzata come bioindicatore di un modello silvicolturale che mira alla funzionalità dell’ecosistema forestale.

abstract

Lavoro pubblicato su Plant Biosystems - An International Journal Dealing with all Aspects of Plant Biology